EADV

simply4

sabato 30 agosto 2014

io non lo sapevo e voi invece?


Un metodo di cottura per friggere i cibi senza olio si basa sull’utilizzo del glucosio in polvere. Il glucosio è semplicemente uno zucchero naturale ed è uno dei composti organici più diffusi in natura. Questo ingrediente fonde a circa 150° e non caramella prima dei 190°. Proprio grazie alle sue caratteristiche, il glucosio, è perfetto per la frittura dei cibi. Questo zucchero naturale, estratto dall’uva, è acquistabile nei supermercati, nei negozi specializzati in prodotti di pasticceria e in farmacia. La procedura da seguire per il suo utilizzo è molto semplice! Scaldate il glucosio a fuoco dolce fino a quando non si scioglierà completamente diventando un liquido trasparente. Quando appariranno le prime bollicine, versate gli alimenti da friggere all’interno del glucosio liquido. Ricordate di controllare il colore degli alimenti mentre friggono ed estraeteli non appena saranno cotti. A questo punto, come avviene per la cottura in olio, è opportuno eliminare l’eccesso di glucosio disponendo per qualche minuto i cibi su della carta assorbente da cucina. I fritti, ovviamente, avranno un sapore diverso e più particolare. Se dovete friggere dei dolci, il glucosio può essere utilizzato senza problemi. Invece, se dovete friggere verdure, pesce o carne è consigliabile proteggere l’alimento in modo da evitare che assuma un gusto troppo dolce. In particolare, potete avvolgere il cibo con un po’ di lattuga, di insalata o con un alto vegetale. Un altro metodo per friggere senza olio o con una quantità minima (1-2 cucchiai) è rappresentato dall’utilizzo di friggitrici di ultima generazione. Le case produttrici di questi elettrodomestici promettono una frittura gustosa e dalla consistenza perfetta, ma con una percentuale di grassi inferiore di circa l’80%.
Alla prossima